Quinto Chakra – Vishudda

Il significato del termine sanscrito è “PURIFICAZIONE”.

Il QUINTO chakra è la porta energetica attraverso cui il nostro corpo fisico dialoga con l’ETERE circostante.

Il colore è l’AZZURRO

Il suo elemento è il SUONO.

E’ ubicato in corrispondenza della GOLA.

Ghiandola fisica collegata: TIROIDE, PARATIROIDI.

Parti del corpo collegate: collo, spalle, braccia e mani.

 

Il quinto chakra è legato alla COMUNICAZIONE.

La comunicazione è ciò che permette a tutto ciò che esiste di essere in relazione, in CONNESSIONE.

E’ il TESSUTO CONNETTIVO delle nostre relazioni.

La comunicazione è effettuata dalla coscienza che riceve, crea, riemette.

Essa al livello conscio è effettuata utilizzando linguaggi simbolici codificati che apprendiamo e siamo in grado di formulare in partenza e decodificare in arrivo. I SIMBOLI impiegati hanno un loro significato profondo nella coscienza e contengono la Verità di quel messaggio, essi ci permettono di comunicare a livello inconscio con le parti più profonde di noi stessi in un modo più immediato.

Man mano che procediamo dal primo chakra verso il quinto i limiti che ognuno dei corpi corrispondenti a questi chakra (fisico, eterico, emotivo, mentale, etere) si rarefanno e ci avviciniamo sempre di più all’UNITA’: dove i collegamenti sono maggiormente possibili c’è più connessione e più unità.

 

Essa si manifesta attraverso la VIBRAZIONE che contraddistingue l’etere.

Ogni vibrazione è caratterizzata da un ONDA che possiede un ampiezza ed una lunghezza mentre l’ampiezza corrisponde all’INTENSITA’, la lunghezza d’onda corrisponde al RITMO. La forma dell’onda ci mostra come la linea che la descrive ha un andamento oscillante tra un minimo ed un massimo all’interno di uno spazio.Il ritmo è una qualità fondamentale della Vita; esso è risultato della combinazione della materia (yin, femminile) e del movimento (yang, maschile) ed esprime la grazia della loro perfetta unione.

 

La vibrazione si esprime anche nel SUONO.

Il suono ha potere ARMONIZZANTE in quanto la vibrazione caratteristica di ogni suono si espande nell’etere e si mette in relazione con le vibrazioni che raggiunge combinandosi con esse. Il suono che influisce maggiormente sugli altri è quello la cui ampiezza di onda è superiore e che corrisponde a un volume sonoro maggiore.

Ogni oggetto emette una propria vibrazione che è combinazione di tante vibrazioni simultanee e che varia nel tempo; questa vibrazione viene emessa dal corpo ed entra il connessione con le vibrazioni del mondo circostante e la combinazione delle vibrazioni crea una vibrazione nuova: si ha quindi una ARMONIZZAZIONE e una RISONANZA. La risonanza sarà tanto più elevata quanto più le forme delle onde saranno tra loro simili, mentre onde molto diverse esprimeranno interferenza.

Se non entriamo in risonanza con le vibrazioni intorno a noi non potremo connetterci al mondo che ci circonda e non potremo comunicare.

Mentre a livello dei corpi inferiori la comunicazione è effettuata utilizzando i cinque sensi(sonora, tattile, visiva, olfattiva e gustativa) ed attraverso i simboli, a livello più alto la comunicazione è vibrazionale diretta; essa sarà tanto più efficace quanto più il segnale vibrazionale è pulito e quindi meno disturbato dai turbinii del corpo, delle emozioni e della mente.Visto che la vibrazione prescinde dalla percezione dei nostri cinque sensi e dall’uso degli stessi e non è solo conscia e volontaria, la comunicazione in realtà avviene ogni volta che si produce una vibrazione.

La comunicazione è un PROCESSO CREATIVO in quanto permette appunto di condividere una vibrazione lasciando che essa interagisca con le altre generando una vibrazione nuova.

La comunicazione è legata alla FIDUCIA in quanto per stabilire uno scambio sincero ed autentico serve poter abbassare le proprie difese;la nostra personalità vorrebbe poter nutrire fiducia a fronte di certezze. E’ peraltro impossibile maturare certezze in quanto la vita di ognuno è libera ed imprevedibile.

Abbassare le proprie difese significa accettare di mostrarsi nella propria imperfezione e rinunciare ad applicare l’istinto di sopravvivenza che tende a proteggerci nel momento in cui lasciare cadere le proprie maschere può voler dire cadere nelle mani dell’altro senza difesa col rischio di essere annientati.

La comunicazione che scaturisce dall’armonizzazione del quinto chakra esprime un carattere di SINCERITA’ e AUTENTITCITA’, riflette i valori profondi dell’individuo e ha grande forza di persuasione in quanto è percepita nella sua buona qualità dagli uditori. Più in generale la creazione che scaturisce da un quinto chakra ben armonizzato è diretta e quindi efficiente ed efficace in quanto connotata dalla coerenza e sequenzialità di pensiero ed azione.

La capacità di comunicazione si associa alla capacità di ASCOLTO in assenza di critica e necessità di modificare e manipolare i contenuti trasmessici dagli altri. In particolare e prioritariamente è la capacità di ASCOLTO DI SE’ che occorre sviluppare al fine di iniziare a percepire le cause che realmente ci muovono.