Aneser di Novi – Le proteine nella nutrizione

Quale ruolo giocano le proteine nella nostra nutrizione?

Parleremo degli alimenti che apportano proteine e delle possibili scelte: carne, pesce, legumi, derivati dei legumi (seitan, tofu, tempeh).

Vedremo insieme come cucinare adeguatamente i legumi per non avere gonfiori di pancia.

Scopriremo come sono fatti alcuni alimenti nuovi come il tofu e come cucinarli.

Azuki e miglio

Oggi ho preparato il miglio con gli azuki! Un cereale e un legume insieme, piatto equilibrato dal punto di vista dell’indice glicemico e privo di glutine.

Questo piatto rilassa fegato e pancreas e rafforza i reni.

Ingredienti:

  • una tazza di miglio
  • una mezza tazza di azuki
  • alga kombu
  • miso di riso

Cuocete a parte i legumi secondo il metodo di cottura indicato nell’apposita scheda di questo sito. Trattandosi di azuki possiamo conservare l’acqua di cottura e utilizzarla per cuocere il miglio.

Lessare il miglio con 2 volte in volume di liquido (il brodo di cottura degli azuki miscelato ad acqua) senza aggiungere sale. Mettere nella pentola anche la stessa alga kombu di cottura del legume e i fagioli azuki.

Terminata la cottura del miglio lasciare raffreddare al di sotto dei 50°C e aggiungere un cucchiaino di miso di riso, conferirà sapidità e ci fornirà un valido aiuto nel mantenere la nostra eubiosi intestinale.

 

 

 

Bieta da taglio con tofu

Tofu tofu tofu…

Ogni tanto anche il tofu è buono! si tratta di latte di soia cagliato e pertanto è un alimento proteico. Portate attenzione alla soia e ai suoi derivati perché tra latte, tofu, formaggi, legume allo stato naturale poi finiamo per assumerne tanta davvero. La soia è un legume che è stato geneticamente modificato nel tempo e difficilmente ne troveremo di non ogm, anche quando è stata prodotta con metodo biologico… sono diffidente lo so… non degli agricoltori ma di chi gestisce il mercato delle sementi che è in fondo in mano ad un unica azienda; quindi scegliamo consapevolmente.

Questo piatto è costituito da:

bieta da taglio: quella verde scuro

tofu al naturale

semi di sesamo

peperoncino

aglio

olio extravergine di oliva spremuto a freddo, tamari

Tagliate a pezzettini il tofu e lessatelo in acqua bollente per pochi minuti, scolatelo e fatelo saltare allegramente in una padella in cui avrete fatto scaldare olio evo, tamari e peperoncino… lasciate che il tofu prenda colore e che formi un po’ di quella bella crosticina… attenzione a non bruciacchiarlo che poi ci ritroviamo come ingrediente indesiderato gli idrocarburi policiclici aromatici (detti IPA) che sono cancerogeni… se avete l’abitudine di fare grigliate (anche di verdura) adottate doppia attenzione e moderazione nella quantità e frequenza.

Tagliate a pezzi grandi la bieta e saltatela con aglio, olio, semi di sesamo e un po’ di sale marino integrale, ne basta davvero poco poco perché il tofu è salato grazie al tamari.

Potete unire  mescolare insieme nel piatto bieta e tofu, oppure impiattarli uno vicino all’altro… è sempre molto buono!

 

♥ Completamente vegetale

♥ Adatto per celiaci

 

INCONTRO: i legumi, la fonte proteica vegetale

Le tipologie di legume, l’acido fitico e la cottura, il tofu, il seitan, il tempeh.

La carne, l’infiammazione del corpo.

Guardiamo insieme un po’ di legumi e impariamo a riconoscerli per impiegarli con disinvoltura.

Piccola meditazione sul secondo chakra ed i reni e sul terzo chakra ed il fegato.